Sessione 2 – Promuovere lo spirito di gruppo e l’individualità

Fase del progetto

Fase operativa

Obiettivi

Imparare a considerare la cultura un elemento costitutivo dell’identità personale e collettiva, tenendo conto degli aspetti:

  • universali
  • limitati al gruppo
  • individuali

Indicazioni

Brainstorming, presentazione e lavoro di gruppo

Risultati di apprendimento

  • Valorizzare tutte le e tutti i partecipanti come gruppo di giovani a prescindere dal loro background culturale
  • Apprezzare ogni partecipante per l’unicità della sua esperienza di vita, indipendentemente dal background culturale

Attività

1. Introduzione (10-15 min.)

Discussione in gruppi, 6-8 partecipanti:

  1. Introduzione:

“La cultura agisce sui tre livelli che plasmano il nostro modo di pensare e agire”:

  1. il livello universale. Per esempio, tutte e tutti noi parliamo una lingua;
  2. il livello culturale/multiculturale: per esempio, tutte e tutti noi seguiamo delle determinate regole di comportamento;
  3. il livello personale. Per esempio, ognuno di noi ha una diversa impronta digitale.

Trovate degli altri esempi legati a questi tre livelli”.

(La formatrice o il formatore monitora i gruppi e li aiuta dandogli degli esempi).

 

2. Presentazione (45. min.)

  1. La formatrice o il formatore divide la lavagna in tre colonne elencando quanto segue:
    1. Aspetti universali della natura umana:
  • bisogno di stare con gli altri;
  • provare amore, gioia, paura, rabbia, ecc.;
  • capacità di creare, imparare e comunicare attraverso un sistema di codici (linguaggio) molto complesso;
  • curiosità e desiderio di capire/parlare della nostra vita e del nostro ambiente/universo;
    1. Cultura di gruppo acquisita
    2. Personalità individuale:
  • le caratteristiche fisiche ereditate dall’individuo, per esempio il colore degli occhi.

l’esperienza di vita acquisita dall’individuo in una o più culture.

 

3. Conclusioni (10-15)

Lavoro di gruppo:

  1. “Riflettete e trovate esempi di come la cultura plasmi i nostri rapporti interpersonali e la nostra dimensione individuale”
  2. “Condividete le vostre riflessioni con gli altri membri del gruppo”.